Home

Progetto 37: Ricostruiamo insieme

Emergenza ciclone Eloise in Mozambico

Lancio: Marzo 2021

Ultimazione:

Obiettivo raccolta: € 2.000,00

Contributi assegnati: € 700,00

Il progetto nasce dalla richiesta di aiuto del Padre Missionario Dehoniano e Vescovo di Beira don Claudio Dalla Zuanna. La notte tra il 22 e il 23 gennaio 2021, il ciclone tropicale Eloise di categoria 1, ha colpito la già fragile provincia di Sofala, nel Mozambico centrale. Piogge torrenziali e venti sopra i 120 km orari hanno devastato l’area raggiungendo anche le province di Zambezia, Manica e Inhambane con conseguenze devastanti per la popolazione locale e le abitazioni e mettendo a serio rischio i raccolti del 2021. La provincia di Sofala si sta ancora riprendendo dal tragico impatto del ciclone Idai nel marzo 2019. “Quello che preoccupa è che questi fenomeni, prima lontani anche una decina di anni tra loro ­ ci scrive il Vescovo di Beira don Claudio ­ ora si ripetono con grande frequenza. Per la città di Beira questi fenomeni si sommano all’innalzamento del livello degli oceani e rendendo il futuro ancora più incerto”.

Quasi 7.000 persone sono risultate sfollate, costrette ad abbandonare le loro case e a rifugiarsi in alloggi temporanei e di fortuna. I forti venti e le massicce inondazioni hanno causato la distruzione delle infrastrutture locali, della produzione e delle riserve di cibo e interrotto il funzionamento dei servizi, soprattutto nei distretti rurali ma anche nella città di Beira. La popolazione, seppur stanca e stremata dalle contingenti e croniche emergenze, sta reagendo e sta rispondendo con forza e determinazione. “Non ho mai visto popoli così forti. Quando chiedo: e se domani arrivasse un altro ciclone? I mozambicani rispondono: Questa è casa nostra, ci rimboccheremo le maniche e ripartiremo di nuovo’. Detto da persone che hanno appena perso la casa sono parole di grande resilienza. Sono capaci di rialzarsi sempre” conclude il Vescovo di Beira.

Obiettivo: ricostruire ciò che è stato distrutto dal ciclone Eloise affinché i numerosi sfollati possano rientrare nelle loro case. Il costo medio per la riparazione di una casa danneggiata è di circa 650,00 euro. Come AUPAT vorremmo ripararne almeno 3.

Dove: nella città di Beira, situata all’interno della provincia di Sofala, nel Mozambico centrale.

Responsabile in loco: Padre Missionario Dehoniano e Vescovo di Beira don Claudio Dalla Zuanna.

Progetto 36: penne SÌ – armi NO

Lancio: Dicembre 2020

Ultimazione: Giugno 2021

Obiettivo raccolta: € 2.000,00

Contributi assegnati: € 2.000,00

Il progetto nasce grazie all’aiuto della Missionaria Comboniana Suor Maria Rosa Venturelli.
L’obiettivo è quello di dare un volto di CULTURA alle nuove generazioni congolesi, vivificando e sviluppando capacità umane, culturali, scientifiche, artistiche, sociali attraverso la condivisione e l’aiuto economico per l’acquisto di materiale didattico, manuali di cultura per gli insegnanti, forniture scolastiche necessarie.

Struttura: Collegio della Divina Misericordia – Città Maman Mobutu.Fondazione della Divina Misericordia che ha per carisma: “la compassione verso i più vulnerabili che non possono avere un futuro di cultura”, lottando contro l’analfabetismo.

Dove: nella Repubblica Democratica del Congo, parrocchia di San Giovanni Apostolo, situata nella zona Mont Ngafula, diocesi di Kisantu, suffraganea della diocesi di Kinshasa, la capitale del Paese.

Anno scolastico: 2020­/2021

Responsabile in loco: Padre Janvier Kabeya Mbinze, Missionario Comboniano, cappellano spirituale della fondazione.

Scopo: favorire una migliore integrazione di questi ragazzi vulnerabili, spesso di strada, dando la possibilità di una cultura qualificata per un loro futuro sociale e umano valido e reale. Diventare nel tempo un collegio di riferimento nella città, con la collaborazione attiva e il coinvolgimento diretto degli insegnanti e delle famiglie dei ragazzi/e stessi.

Acquisto di 50 banchi per gli studenti del collegio

Associazione Aggiungi Un Posto A Tavola - Privacy Policy
Banco Posta IBAN: IT54Y0760102400000018404525 - BCC Felsinea IBAN: IT65W0847237070000000075514