Lettera di p. Giacomo Begni, Settembre 2014

Padre Giacomo Begni della Missione Don Bosco (Nadal, Brasile) ci ha scritto a metà settembre una lettera di aggiornamento in cui segnala una serie di difficoltà all’interno della missione. Vi riportiamo la sua lettera e le foto che testimoniano la fine del panificio e l’inizio del corso di panettiere, invitando tutti a sostenerlo in questo momento di difficoltà.

“Carissimi un po’ di corsa perché sono giorni abbastanza difficili per me, ma é sempre una grande gioia sentirvi e entrare in comunicazione con voi. É che in questo mese mi trovo praticamente solo a condurre la barca del Centro perché la salute di un caro confratello ha impegnato gli altri nell’accompagnamento fuori sede a 700 Km da qui: purtroppo il nostro Pe. Luiz e morto ieri e stiamo organizzandoci per le celebrazioni di sepultura…inoltre la scorsa settimana il nostro professore di arte e teatro é morto in un incidente stradale, lasciando i nostri bambini e ragazzi costernati.

Sia Padre Luiz che il nostro clown Nilson erano persone di grande delicatezza e grande bontá: due meravigliosi educatori secondo il cuore di don Bosco.

Di tutto ringraziamo il Signore!

Circa la panetteria sta tutta montata. Non ho avuto modo di fare altre foto che possano aggiornarvi meglio… vi mando in allegato quelle che abbiamo fatto con il personale delle pulizie e quella con i l primo gruppo dei giovani che partecipano al primo corso di panificazione.

Grazie anche a voi per l’opportunità DONATA a questi ed altri giovani per affrontare la vita con la dignitá di una qualifica professionale: il vostro gruppo AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA ha saputo far la differenza in modo molto concreto, dapprima con la sala di informatica e ora con il corso di panificazione!

GRAZIE a nome di don Bosco, dei giovani allievi, delle loro famiglie, dei salesiani.

Vi benedica il Signore!

….a risentirci

Pe. Giacomo Begni, sdb

missionariofeliceinbrasile

 

Assemblea AUPAT 2014

L’Assemblea ordinaria dei Soci è convocata in prima convocazione domenica 4/5/2014 alle ore 22,00 presso lo Studentato per le Missioni a Bologna in Via Sante Vincenzi 45, ed in SECONDA CONVOCAZIONE: Lunedì 5 maggio 2014, ore 18.30 presso lo Studentato per le Missioni a Bologna via Sante Vincenzi 45.
Scarica la Convocazione Assemblea AUPAT 2014

Presentazione del Progetto 24 - Bobo Dioulasso, Burro di Karitè

 

Alle ore 21 incontro-testimonianza con Suor Simona Corrado e presentazione del Progetto 24 – Bobo Dioulasso, costruzione di un’officina per la produzione di burro di karitè.

L’incontro è aperto a tutti coloro che fossero interessati a conoscere AUPAT e il progetto.

Progetto Nadal

Carissima Paola e Amici tutti del Gruppo Aggiungi un Posto a Tavola, saudações queridas a te e a ciascuno!
Finalmente sono riuscito ad entrare in contatto con la Banca che mi ha confermato il vostro generoso deposito di 1.400,00 Euro, finalizzato alla realizzazione del nostro laboratorio di informatica.
Come giá sapete e avete visto dalle fotografie precedentemente inviate, il laboratorio giá sta funzionando a pieno vapore, facendo la felicitá dei nostri ragazzi e giovani apprendisti.
Grazie a questa opportunitá, di cui voi siete gli artefici benedetti, un bel gruppo di allievi ha giá incontrato un lavoro (tutti sappiamo che oggi fra i pre-requisiti per incontrare un impiego, serve la conoscenza dell’informatica), una decina lavora presso le agenzie del Banco do Brasil!…quattro hanno incontrato impiego presso il Ministero Pubblico Federale!… altri presso Aziende della cittá.
Senza dubbio l’azione formativa “alla Don Bosco” ha fatto la differenza per la preparazione umana di questi giovani lavoratori, ma l’opportunitá di un ottimo laboratorio informatico ha messo nelle loro mani la carta vincente per dare la svolta nella loro vita e nella vita delle loro famiglie!
Questo vuol dire molto per la vita di questi ragazzi: molti di loro vivono in famiglie povere, dove il quotidiano é portato avanti a fatica dalla mamma, (purtroppo qui alcuni – numerosi – mariti hanno piú di una famiglia) e resta proprio alla mamma e al figlio piú grande provvedere alle necessitá per sbarcare il lunario.

Per questo il GRAZIE a voi si sta moltiplicando, come il numero dei nuovi allievi apprendisti che si rinnovano sulle postazioni dei computers.
Vi ho detto, come esempio, di questa situazione perché sappiate del BENE IMMENSO CHE STATE FACENDO con il vostro contributo, frutto di un’autentica testimonianza umana e cristiana che sgorga in sintonia con la predilezione del Signore per i poveri e i meno fortunati.
Voi siete la possibilitá, il futuro, la resurrezione per molti di questi nostri fratelli!
Voi, con la vostra sensibilitá, siete una pasqua per questi prediletti del Signore.
Vi benedica il Signore della Pasqua senza fine; Lui vi doni la pace del cuore e ogni bene che possiate desiderare.
Per questo la mia e la nostra preghiera.
Cordialmente,
Pe. Giacomo Begni, sdb
missionariofeliceinbrasile
(tutto d’un fiato, vedete, perché la gioia che il Signore mi dona non lascia spazi vuoti  nella mia vita: la riempie pienamente!)

La sorgente risanata di Kpukudulu

Ciao Giovanni, stamattina ero in zona Kpukudulu e ne ho approfittato
per qualche foto alla sorgente risanata. Purtroppo pioveva e i dintorni
della sorgente come puoi vedere sono “fango”, ma l’acqua esce pulita
(immagina la pozza d’acqua se la sorgente non fosse stata risistemata con
cemento e tubo con fango e foglie e quant’altro dentro).
L’acqua non è molta poichè stiamo giusto uscendo dalla stagione secca e le
falde sono al limite, l’importante è che anche in questa stagione qualcosa
continui ad uscire (intarissable). Tra qualche settimana l’acqua comincierà
a scorrere abbondante. Sono stato lì per iniziare i lavori di un’altra…
piano piano completiamo la lista.
Ciao e grazie per il lavoro fatto dall’Associazione per il materiale scout.

Le sorgenti di Babonde

Ciao Giovanni, scusa il ritardo, ma siamo stati a Kisangani per l’assemblea annuale e nella casa dov’eravamo i’internet non c’era.

L’aggiornamento che posso darti è per il momento parziale con una sola foto  che invece penso potrebbero interessarti di più per il foglio informativo, io non ho ancora potuto visitare le due sorgenti di Babia dove il lavoro è stato iniziato ma non ancora finito (è la stagione secca ed in questo momento è difficile radunare le persone poichè preparano i campi per la semina ed i nostri stessi muratori si sono presi il congedo). Le altre sorgenti in programma sono un’altra a Babia quelle di Kpukpudulu 3, Bevebendame 1, Tongolo 1. I nomi sono i nomi dei villaggi.Gli altri candidati verranno. Di positivo, durante la stagione secca si possono ben verificare quelle sorgenti che danno acqua in continuità senza seccare e quest’anno abbiamo avuto ben due mesi senza alcuna pioggia, una stagione eccezionale, anche qui si fanno sentire gli effetti delle mutazioni climatiche.

Un saluto a tutti gli amici dell’aupat,
p. Renzo