Progetto 26 – Babonde

Ospedale dei Bambini

Lancio 20/05/2014
Ultimazione – 31/12/2014

Obiettivo raccolta (fase 1): euro 4.500
Contributi assegnati (fase 1):  euro 4.500

Obiettivo raccolta (fase 2): euro 2.500
Contributi assegnati (fase 2):  euro 2.500

Questo progetto particolare nasce come “lista nozze” di Rita e Alessandro sposi a luglio 2014, che hanno deciso di finanziare un progetto per la maternità di Babonde. Il Progetto, denominato l’Ospedale dei Bambini , consiste nell’acquisto di attrezzature di base per la sala parto che necessitano di corrente elettrica. Con il nostro aiuto sarà possibile installare i pannelli solari per la produzione di energia elettrica, ristrutturare alcuni locali e la sala parto e l’acquisto di un letto per partoriente.

L’obiettivo della fase 1 del progetto prevede l’acquisto delle attrezzature e la manutenzione della sala parto pari a 4.500 euro.

Grazie alla generosità di chi ha permesso il raggiungimento dell’obiettivo della fase 1 di questo progetto è stato possibile attivare  successivamente una seconda fase di progetto.

L’obiettivo della fase 2 del progetto prevede l’acquisto di attrezzature elettriche di base per la sala parto (bisturi elettrico e aspiratore) pari a 2.500 euro.

Referente in loco: Padre Renzo Busana scj

La sorgente risanata di Kpukudulu

Ciao Giovanni, stamattina ero in zona Kpukudulu e ne ho approfittato
per qualche foto alla sorgente risanata. Purtroppo pioveva e i dintorni
della sorgente come puoi vedere sono “fango”, ma l’acqua esce pulita
(immagina la pozza d’acqua se la sorgente non fosse stata risistemata con
cemento e tubo con fango e foglie e quant’altro dentro).
L’acqua non è molta poichè stiamo giusto uscendo dalla stagione secca e le
falde sono al limite, l’importante è che anche in questa stagione qualcosa
continui ad uscire (intarissable). Tra qualche settimana l’acqua comincierà
a scorrere abbondante. Sono stato lì per iniziare i lavori di un’altra…
piano piano completiamo la lista.
Ciao e grazie per il lavoro fatto dall’Associazione per il materiale scout.

Le sorgenti di Babonde

Ciao Giovanni, scusa il ritardo, ma siamo stati a Kisangani per l’assemblea annuale e nella casa dov’eravamo i’internet non c’era.

L’aggiornamento che posso darti è per il momento parziale con una sola foto  che invece penso potrebbero interessarti di più per il foglio informativo, io non ho ancora potuto visitare le due sorgenti di Babia dove il lavoro è stato iniziato ma non ancora finito (è la stagione secca ed in questo momento è difficile radunare le persone poichè preparano i campi per la semina ed i nostri stessi muratori si sono presi il congedo). Le altre sorgenti in programma sono un’altra a Babia quelle di Kpukpudulu 3, Bevebendame 1, Tongolo 1. I nomi sono i nomi dei villaggi.Gli altri candidati verranno. Di positivo, durante la stagione secca si possono ben verificare quelle sorgenti che danno acqua in continuità senza seccare e quest’anno abbiamo avuto ben due mesi senza alcuna pioggia, una stagione eccezionale, anche qui si fanno sentire gli effetti delle mutazioni climatiche.

Un saluto a tutti gli amici dell’aupat,
p. Renzo

 

Grazie e auguri

Ciao  tutti,
ci tenevo anche se alla vigilia di Natale, prima di partire nei
villaggi di Babonde per le differenti celebrazioni della grande festa,
presentarvi gli auguri e ringraziare tutti quanti , familiari, confratelli e
comunità,  i gruppi missionari (di Saonara, Crocifisso e Torre in
particolare), le parrocchie, gli amici ed i semplici conoscenti. Nel tempo
della permanenza in Italia ho sentito molta vicinanza, simpatia e sostegno
concreto, amore per le missioni e per la missione di Babonde: ancora un
grande grazie, da parte mia e della gente con cui mi trovo a vivere, ma sia
il Signore a colmarvi delle sue benedizioni come sempre fa e come possiamo
vedere all’opera nel mistero del Natale.

UN SANTO NATALE E BUON ANNO NUOVO a tutti.

Renzo Busana SCJ

Progetto 20 – Babonde

10 Sorgenti per Babonde

Lancio 03/05/2011
Ultimazione 22/07/2012
Obiettivo raccolta euro 3.500
Contributi assegnati euro 3.500

La nostra Associazione conosce già la realtà di Babonde dove abbiamo realizzato il progetto numero 13 inerente la costruzione di un granaio di conservazione delle sementi. A Babonde abbiamo come referente Padre Renzo Busana, dehoniano, che da anni opera in Congo e che abbiamo avuto modo di incontrare personalmente in una serata a Ponticella nel gennaio 2009 (vedi newsletter 33 marzo 2009) Babonde è situata in zona equatoriale dove numerose sono le sorgenti naturali di piccole dimensioni, dalle quali vengono raccolte, in pozze naturali o scavate appositamente, le acque che servono per bere, cucinare, lavarsi e lavare stoviglie, indumenti, ecc. In queste pozze, oltre alle acque sorgive, confluiscono anche le acque piovane con tutto il loro carico di fango e sporcizia. Assieme agli uomini, anche gli animali selvatici e quelli domestici, allevati ‘in libertà’, si dissetano portando il loro carico di sporcizia.L’obiettivo di Padre Renzo e della comunità dehoniana è quello di sanare il maggior numero di sorgenti nelle zone di maggiore concentrazione della popolazione dove più frequenti sono le malattie dovute all’acqua sporca. Creando piccoli bacini di raccolta e di filtraggio delle acque sorgive e sigillando il perimetro e la superficie, si farà in modo di evitare la contaminazione attraverso il contatto con agenti esterni portatori di infezioni.
Il nostro progetto è quello di contribuire alla bonifica ed alla realizzazione di 10 sorgenti, per un contributo totale di 3.500 euro.

Referente in loco:P. Renzo Busana