Ringraziamento

Vi riportiamo stralcio dalla lettera che Don Angelo Moreschi ci ha inviato il 17/10/2002

Carissimo Don Giuseppe,

eccoti il mio ringraziamento per il nuovo aratro che, grazie ad “Aggiungi Un Posto A Tavola” abbiamo comprato ad Addis Abeba.
Ti chiedo scusa se non sono puntuale nell’informarvi e nel ringraziarvi. Comunque siate certi che i miei giovani pregano per voi e che vi hanno nel cuore. L’aratro per noi significa “pane”. Significa possibilità di lavoro per circa 40 contadini di Shebo.
Nonostante la siccità siamo riusciti a fare 250 quintali di granturco. Dobbiamo ringraziare tutti voi per questo.
Ed ecco un nuovo progetto: un pozzo d’acqua; stavolta è per il villaggio 13.
Vi spiego tutto.
Nel villaggio 13 abbiamo iniziato un nuovo progetto per ragazzi/e studenti che non hanno la possibilità di continuare gli studi nel loro villaggio. Solo nel villaggio 13 ci sono le Scuole Medie (7° e 8°).
Noi diamo la possibilità a 30 studenti di continuare gli studi.
L’acqua si pone come primo problema. Il costo corrisponde a circa 4.000 €.
Vi ringrazio in anticipo, perché so che siete sempre puntuali alla solidarietà con chi soffre.
Ripeto il mio invito a visitarci.
Ciao. Con affetto e simpatia. Il Signore vi benedica.

Gambela, 17 ottobre 2002 Vostro
Mons. Angelo Moreschi