Progetto 28 – Luau & Luanda

Corsi di avviamento all’informatica

Lancio 16/12/2015

Ultimazione Settembre 2016

Obiettivo raccolta euro 2.400

Contributi assegnati euro 2.400

L’obiettivo del progetto è quello di sostenere un anno di corso formativo sull’uso del computer tenuto da istruttori locali nelle due missioni dehoniane di Viana e Luau in Angola.

La missione di Viana si trova a 9 km da Luanda, la capitale dell’Angola. Luau é un piccolo villaggio di circa 10.000 abitanti che si trova a a 1300 km da Luanda e a 12 km dal confine congolese. L’Angola è un paese ricco di contraddizioni, dove vi è un’elevata disponibilità di risorse che rimangono purtroppo nelle mani di pochi, spesso multinazionali. Anche se è un paese in crescita, sono presenti ancora forti disparità soprattutto per quanto riguarda l’accesso ai servizi di base. Luanda è una delle città più care al mondo dove un paio di jeans può arrivare a costare anche 245€ e un uovo anche 1€! Ma in Angola circa 7 milioni di persone vivono ancora con meno di 1,75 dollari al giorno e 1 milione di bambini non hanno accesso all’istruzione primaria.

In passato la nostra associazione ha già lavorato in Angola, nella missione di Luau, finanziando nel 2010 un progetto alimentare per la scuola elementare – Escolinha Santa Teresinha (Progetto 18).
Questa volta abbiamo accolto con interesse la proposta del nostro responsabile
progetti, p. Daniele Gaiola di sostenere un progetto rivolto alla crescita professionale dei giovani.

La possibilità di crescere nelle competenze, soprattutto in campo informatico, è certamente un investimento per il futuro di molti ragazzi. La popolazione locale vive in grande povertà e il sostegno a un percorso formativo in questo settore può rivelarsi utile per la ricerca di un impiego che garantisca in futuro il mantenimento familiare.

Attualmente, presso le due missioni di Luau e Viana sono già presenti aule e attrezzature per l’avviamento degli studenti all’uso del computer. Grazie infatti alle attività del Gruppo missionario Dehoniano vengono realizzati dei corsi estivi tenuti da insegnanti volontari. Il limite di queste attività è che sono svolte per una durata limitata (prevalentemente nel mese di agosto) e per la restante parte dell’anno, le aule e le attrezzature rimangono sottoutilizzate soprattutto a causa della mancanza di insegnanti.

L’idea legata al nuovo Progetto 28 intende rispondere a questa necessità di garantire una maggiore continuità all’attività formativa e di dare una prospettiva ai giovani. In Angola sono infatti in crescita le richieste di professionalità legate all’uso del computer. Il progetto consiste quindi nel finanziare un anno di corso formativo sull’uso del computer tenuto da insegnanti angolani. La possibilità di fondare l’attività formativa su personale locale, permette da un lato la realizzazione di un corso di durata ed efficacia maggiore, ma anche la crescita di formatori locali sviluppando così una maggiore autonomia e responsabilità da parte della comunità locale. Il nostro sostegno contribuirà quindi a coprire il costo del docente stimato in 100€ mensili, per la durata di un anno, quindi 1.200€, nelle due missioni di Luau e Luanda, per un totale di 2.400€.

Il Direttivo ha deciso di finanziare il suddetto progetto, con un impegno-obiettivo di 2.400 €

Referente in loco: P. Maggiorino Madella (Luau) e P. Domingos Pestana (Viana, Luanda).

Incontro AUPAT – 16 dicembre 2015

INCONTRO- TESTIMONIANZA
“MISSIONE ANGOLA: tra Luanda e Luau”

16dicembre2015

MERCOLEDI’ 16 DICEMBRE 2015
ore 20,45

Parrocchia di Sant’Agostino
via San Ruffillo 4,
Ponticella di S. Lazzaro di Savena

Cristina Fiorini porterà una testimonianza dell’esperienza dei Giovani Missionari Dehoniani presso le missioni in Angola
p. Daniele Gaiola sci presenterà il nuovo Progetto 28 Luanda&Luau a sostegno di due corsi di avviamento all’informatica in Angola.

Al termine saluti e auguri natalizi.

Incontro con Padre Renzo Busana: mercoledì 10/12

AVVISO IMPORTANTE: L’incontro previsto per Martedì 4 Novembre 2014 si terrà Mercoledì 10 Dicembre 2014 

ore 21 presso Centro Salmi, Farneto

Incontro con Padre Renzo Busana scj, missionario dehoniano in Congo (Babonde).

Nel corso della serata Padre Renzo ci parlerà del Progetto 26 Ospedale dei Bambini.

 

Progetto 26 – Babonde

Ospedale dei Bambini

Lancio 20/05/2014
Ultimazione – 31/12/2014

Obiettivo raccolta (fase 1): euro 4.500
Contributi assegnati (fase 1):  euro 4.500

Obiettivo raccolta (fase 2): euro 2.500
Contributi assegnati (fase 2):  euro 2.500

Questo progetto particolare nasce come “lista nozze” di Rita e Alessandro sposi a luglio 2014, che hanno deciso di finanziare un progetto per la maternità di Babonde. Il Progetto, denominato l’Ospedale dei Bambini , consiste nell’acquisto di attrezzature di base per la sala parto che necessitano di corrente elettrica. Con il nostro aiuto sarà possibile installare i pannelli solari per la produzione di energia elettrica, ristrutturare alcuni locali e la sala parto e l’acquisto di un letto per partoriente.

L’obiettivo della fase 1 del progetto prevede l’acquisto delle attrezzature e la manutenzione della sala parto pari a 4.500 euro.

Grazie alla generosità di chi ha permesso il raggiungimento dell’obiettivo della fase 1 di questo progetto è stato possibile attivare  successivamente una seconda fase di progetto.

L’obiettivo della fase 2 del progetto prevede l’acquisto di attrezzature elettriche di base per la sala parto (bisturi elettrico e aspiratore) pari a 2.500 euro.

Referente in loco: Padre Renzo Busana scj

Assemblea AUPAT 2014

L’Assemblea ordinaria dei Soci è convocata in prima convocazione domenica 4/5/2014 alle ore 22,00 presso lo Studentato per le Missioni a Bologna in Via Sante Vincenzi 45, ed in SECONDA CONVOCAZIONE: Lunedì 5 maggio 2014, ore 18.30 presso lo Studentato per le Missioni a Bologna via Sante Vincenzi 45.
Scarica la Convocazione Assemblea AUPAT 2014

Presentazione del Progetto 24 - Bobo Dioulasso, Burro di Karitè

 

Alle ore 21 incontro-testimonianza con Suor Simona Corrado e presentazione del Progetto 24 – Bobo Dioulasso, costruzione di un’officina per la produzione di burro di karitè.

L’incontro è aperto a tutti coloro che fossero interessati a conoscere AUPAT e il progetto.