Progetto 22 – Yeqmenne

Realizzazione di impianto energetico a pannelli solari

Lancio 12/09/2012
Ultimazione 30/04/2013
Obiettivo raccolta euro 3.600
Contributi assegnati euro 3.600

Qualcuno di voi si ricorderà di Don Ermanno, è stato nel Direttivo dell’associazione qualche anno fa per un breve periodo. Non ha infatti resistito al richiamo dell’Africa e della sua missione. Attualmente ha intrapreso la realizzazione di un progetto missionario a Yeqmenne, villaggio rurale a5 Kmnord-ovest da Agena la capitale del distretto di Eja, nella Guraghe Zone. Il territorio presenta un altopiano montagnoso con altitudine che varia tra i 2000-2800 metri, in cui sono presenti pendii impraticabili per l’agricoltura. Anni fa un fedele cattolico di Yeqmenne lasciò all’eparchia (amministrazione locale) un lotto di terreno con il desiderio di avere una piccola cappella dedicata all’Arcangelo Gabriele. La cappella fu costruita, ma per la mancanza di mezzi materiali e di personale, il luogo non ebbe sviluppi ulteriori e anzi la stessa cappella fu gradualmente abbandonata. Oggi, nei confini del terreno esiste ancora la cappella, e un piccolo cimitero con una ventina di tombe. Nell’area attorno ci sono una decina di famiglie cattoliche. L’Eparca ha affidato questo luogo a Padre Ermanno Roccaro con lo scopo di aprire una presenza missionaria, rianimare la comunità cattolica e costruire una casa per studenti poveri. Don Ermanno sta lavorando su questi progetti che vi riportiamo dalle sue stesse parole: ”L’obiettivo è quello di realizzare alcuni edifici che formeranno una casa per studenti poveri, ai quali offrire una famiglia dove vivere, studiare e fare una esperienza di vita cristiana. Inoltre, abbiamo vicino a noi una scuola pubblica elementare e media: noi offriremo a queste istituzioni la ricchezza del nostro progetto e della tradizione pedagogica della Chiesa Cattolica, assistendo i giovani che si trovano in situazioni di estrema povertà e vivono lontano dalla scuola e che altrimenti non sarebbero in grado di frequentarla. E’ importante evitare l’abbandono dopo la scuola elementare di quanti più bambini è possibile mettendo a disposizione una casa e il vitto in una struttura per cinquanta studenti, accompagnandoli dalle elementari alle superiori) e possibilmente anche dopo la scuola superiore con delle borse di studio. Lo scopo primario è quello di offrire ai bambini e ai giovani un luogo dove crescere come onesti cittadini e buoni cristiani…. I destinatari di questo progetto sono bambini da6 a14 anni di età e le loro famiglie….” .

Il nostro progetto è quello di contribuire alla realizzazione dell’impianto energetico a pannelli solari, per un contributo totale di 3.600 euro.

Referente in loco: Don Ermanno Roccaro

Progetto 17 – Abobo

Cure sanitarie per donne e bambini sieropositivi

Lancio 14/09/2009
Ultimazione 22/06/2010
Obiettivo raccolta euro 4.000
Contributi assegnati euro 4.000

Tra le attivita’ della missione, in particolare ci piacerebbe presentare a voi un problema che ci sta molto a cuore e che si sta espandendo sempre piu’: l’infezione da HIV e la conseguente malattia, Aids, che colpisce parecchi in questa zona. Nonostante il Centro sia aperto e funzionante dall’ottobre del 2002, e’ solo da un anno e mezzo che abbiamo organizzato veramente il servizio di prevenzione, diagnosi e terapia dell’Aids.
Per le donne gravide che sono risultate positive offriamo la possibilita’ di essere seguite da un programma speciale di profilassi antiretrovirale per ridurre il rischio di trasmissione dell’infezione al loro bambino. I loro bambini inoltre, dopo aver ricevuto alla nascita un’ulteriore profilassi, vengono poi regolarmente seguiti da un ambulatorio apposito per la immunizzazione e per la prevenzione, previsto da un programma sanitario nazionale. Di tutti i pazienti che vengono diagnosticati positivi al nostro Centro, quelli che provengono da altre zone della regione, vengono di nuovo riferiti ai centri governativi pu’ vicini a loro. Un centinaio invece, tutti abitanti nella nostra area di Abobo, sono attualmente seguiti nel nostro ambulatorio e seguono il programma apposito di terapia antiretrovirale. Tra questi ci sono anche una decina di bambini.
Il fatto e’ che la maggior parte di questi pazienti sieropositivi e malati sono donne, vedove o abbandonate dal marito, che si trovano spesso in situazioni di salute gia’ compromesse e in stadi di malattia gia’ avanzata , e quindi incapaci di un lavoro continuativo che fornisca a loro e alle loro famiglie il necessario per vivere e per curarsi. Ed e’ dunque per questo gruppo di pazienti che stiamo cercando un supporto. Finora siamo andati loro incontro utilizzando offerte di amici e parenti dateci per coprire i bisogni dei piu’ poveri a cui offriamo il servizio e le terapie gratuitamente. Ma il crescente aumento del costo della vita e la situazione di poverta’ della maggior parte della gente di questa zona, che si fa sempre piu’ precaria, stanno accrescendo il bisogno anche nella popolazione generale. E’ per qesta ragione che desidereremmo sottomettere a voi questo bisogno, chiedendovi di ‘contribuire a costituire un apposito fondo per venire incontro alle crescenti necessita’ dei pazienti sieropositivi e malati di Aids, seguiti dal nostro Centro di Abobo.
Siamo grati gia’ da ora alla Vostra Associazione per l’interesse e la sensibilita’ verso i problemi del Terzo mondo, e grazie di cuore dunque a Don Luca e a ciascuno di voi per la generosita’ e il bene che ci dimostrate, e per quello che potrete fare.

Referente in loco:Maria Teresa Reale

Progetto 15 – Gambela

Allestimento Aula Scolastica

Lancio 05/11/2008
Ultimazione 14/09/2009
Obiettivo raccolta euro 2.200
Contributi assegnati euro 2.200

Sulla scia del precedenta progetto “Il Pane e i Libri”, l’associazione ha scelto di finanziare l’allestimento di un’aula scolastica a Gambella, villaggio dell’Etiopia.
Il progetto consiste nell’acquisto di banchi – sedie – lavagna – bacheca.

Referente in loco:Don Sandro Giuliani

Progetto 14 – Zway

Il Pane e i Libri

Lancio 03/05/2008
Ultimazione 05/11/2008
Obiettivo raccolta euro 1.500
Contributi assegnati euro 1.500

Nei paesi africani, avere una formazione scolastica si tramuta in una opportunità di avere una vita migliore. “Il Pane e I Libri” è un progetto congiunto con i Salesiani di Bologna, la nostra Associazione supporterà l’acquisto dei libri per l’aggiornamento della biblioteca della scuola di Zway e anche il rinnovo delle scaffalature, mentre i Salesiani finanzieranno le necessità più tecnologiche del centro di formazione.

Referente in loco:Don Ermanno Roccaro

Progetto 11 – Dilla

Distribuzione settimanale 5 Kg. farina di Mais a n°90 donne anziane

Lancio 29/01/2007
Ultimazione 03/05/2008
Obiettivo raccolta euro 4.000
Contributi assegnati euro 4.000

Nelle attività di lotta alla fame, nella Parrochia di Dilla i Salesiani aiutano u ngruppo di circa 90 donne anziane, distribuendo loro una razione settimanale di 5 Kg. di farina di mais. Non avendo denti buoni possno cuocere questa farina in vari modi ed avere abbastanzaper tirare avanti, settimana per settimana. La Parrocchia provvede pertanto a 5 quintali di farina ogni settimana, considerando qualche povero extra. A questo si aggiunge la distribuzione di alcuni biscotti vitaminici. La spesa si aggira sugli 80 euro a settimana.
Il Comitato Esecutivo nella riunione del 29/01/2007 di finanziare per un anno il costo delle suddette distribuzioni di farina di mais, con un impegno/obiettivo di 4.000 euro.

Referente in loco:Don Mario Robustellini