Progetto 28 – Luau & Luanda

Corsi di avviamento all’informatica

Lancio 16/12/2015

Ultimazione Settembre 2016

Obiettivo raccolta euro 2.400

Contributi assegnati euro 2.400

L’obiettivo del progetto è quello di sostenere un anno di corso formativo sull’uso del computer tenuto da istruttori locali nelle due missioni dehoniane di Viana e Luau in Angola.

La missione di Viana si trova a 9 km da Luanda, la capitale dell’Angola. Luau é un piccolo villaggio di circa 10.000 abitanti che si trova a a 1300 km da Luanda e a 12 km dal confine congolese. L’Angola è un paese ricco di contraddizioni, dove vi è un’elevata disponibilità di risorse che rimangono purtroppo nelle mani di pochi, spesso multinazionali. Anche se è un paese in crescita, sono presenti ancora forti disparità soprattutto per quanto riguarda l’accesso ai servizi di base. Luanda è una delle città più care al mondo dove un paio di jeans può arrivare a costare anche 245€ e un uovo anche 1€! Ma in Angola circa 7 milioni di persone vivono ancora con meno di 1,75 dollari al giorno e 1 milione di bambini non hanno accesso all’istruzione primaria.

In passato la nostra associazione ha già lavorato in Angola, nella missione di Luau, finanziando nel 2010 un progetto alimentare per la scuola elementare – Escolinha Santa Teresinha (Progetto 18).
Questa volta abbiamo accolto con interesse la proposta del nostro responsabile
progetti, p. Daniele Gaiola di sostenere un progetto rivolto alla crescita professionale dei giovani.

La possibilità di crescere nelle competenze, soprattutto in campo informatico, è certamente un investimento per il futuro di molti ragazzi. La popolazione locale vive in grande povertà e il sostegno a un percorso formativo in questo settore può rivelarsi utile per la ricerca di un impiego che garantisca in futuro il mantenimento familiare.

Attualmente, presso le due missioni di Luau e Viana sono già presenti aule e attrezzature per l’avviamento degli studenti all’uso del computer. Grazie infatti alle attività del Gruppo missionario Dehoniano vengono realizzati dei corsi estivi tenuti da insegnanti volontari. Il limite di queste attività è che sono svolte per una durata limitata (prevalentemente nel mese di agosto) e per la restante parte dell’anno, le aule e le attrezzature rimangono sottoutilizzate soprattutto a causa della mancanza di insegnanti.

L’idea legata al nuovo Progetto 28 intende rispondere a questa necessità di garantire una maggiore continuità all’attività formativa e di dare una prospettiva ai giovani. In Angola sono infatti in crescita le richieste di professionalità legate all’uso del computer. Il progetto consiste quindi nel finanziare un anno di corso formativo sull’uso del computer tenuto da insegnanti angolani. La possibilità di fondare l’attività formativa su personale locale, permette da un lato la realizzazione di un corso di durata ed efficacia maggiore, ma anche la crescita di formatori locali sviluppando così una maggiore autonomia e responsabilità da parte della comunità locale. Il nostro sostegno contribuirà quindi a coprire il costo del docente stimato in 100€ mensili, per la durata di un anno, quindi 1.200€, nelle due missioni di Luau e Luanda, per un totale di 2.400€.

Il Direttivo ha deciso di finanziare il suddetto progetto, con un impegno-obiettivo di 2.400 €

Referente in loco: P. Maggiorino Madella (Luau) e P. Domingos Pestana (Viana, Luanda).

Incontro AUPAT – 16 dicembre 2015

INCONTRO- TESTIMONIANZA
“MISSIONE ANGOLA: tra Luanda e Luau”

16dicembre2015

MERCOLEDI’ 16 DICEMBRE 2015
ore 20,45

Parrocchia di Sant’Agostino
via San Ruffillo 4,
Ponticella di S. Lazzaro di Savena

Cristina Fiorini porterà una testimonianza dell’esperienza dei Giovani Missionari Dehoniani presso le missioni in Angola
p. Daniele Gaiola sci presenterà il nuovo Progetto 28 Luanda&Luau a sostegno di due corsi di avviamento all’informatica in Angola.

Al termine saluti e auguri natalizi.

Notizie da p. Nonong a San Roque Parish, Manila

Pubblichiamo la lettera che abbiamo ricevuto da p. Nonong parroco di San Roque Parish a Manila.

IMGA0001“Con l’aiuto di Dio, continuiamo a sopravvivere e a proseguire con il nostro servizio di apostolato verso i più poveri e bisognosi. Vedo il bellissimo sorriso nei volti dei nostri bambini e anche negli occhi degli anziani, anche se spesso sono affamati, ma almeno possono contare su un pasto offerto dalla nostra chiesa. A poco a poco stiamo aumentando e abbiamo raggiunto il numero di 100 bambini, 80 anziani, oltre a diverse persone affette da disturbi mentali che vanno e vengono durante la settimana. La loro presenza è un po’ imprevedibile così cuciniamo qualche pasto extra nel caso arrivino durante il giorno.

Il sabato è un giorno speciale per il programma alimentare e per tutti coloro che sono presenti. Le persone arrivano presto per recitare il rosario e i bambini frequentano il catechismo. Dopo la messa, di solito proponiamo un’attività di socializzazione, cantiamo e balliamo insieme prima del momento del pranzo.  E’ anche una bella occasione per i benefattori che ci vengono a trovare per condividere il pranzo insieme ai bambini e agli anziani.

IMGA0017 IMGA0019  IMGA0010

Lo scorso mese, alcuni studenti dell’Università di Manila sono venuti a trovarci e hanno condiviso con tutti noi del buon cibo e dei dolci. E’ stato un bel momento di divertimento e condivisione. Un’opportunità per chi è più benestante per condividere e fare qualcosa di buono per i poveri e i bisognosi. Ma anche chi è nel bisogno può mostrare che malgrado la povertà e le difficoltà della vita che c’è ancora speranza e senso nella vita fino a quando si ha fede in Dio.”

IMGA0031 Photo0209 IMGA0035IMGA0034 IMGA0030 IMGA0033

“In God’s help, we are still surviving and doing greatly with our apostolate in serving the very poor and needy.  I can see the beautiful smile in our kids’ faces and from the eyes of the elderlies.  Though they are often hungry, at least during the day, they have a sure meal in the church. We are slowly increasing in number.  We still have 100 kids and this time we have 80 Elderlies with some mentally disturbed individuals who would come and go at any day of the week.  They are quite unpredictable, so we always cook extra, just in case some of them would come during the day.

Saturday is a special day for the feeding program, for almost all of them are present.  They would come early for their rosary and for the kids to have their catechesis.  After mass, usually they would have their social program; they will have singing and dancing before meal time.  It is also a good time for some occasional benefactors to come and share their blessings to the kids and elderlies in our feeding. 

Last month, a group of graduating students from Ateneo de Manila University, came and shared some good food and candies to all of them.  It was a great time of fun and sharing.  An opportunity for the rich ones to share and do something good for the poor and needy and for the needy to show that despite the poverty and hardships in life, there is still hope and meaning in life, as long as you have faith in God.”